Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Presentazione

  • : Chirurgia Ortopedica Funzionale
  • Chirurgia Ortopedica Funzionale
  • : blog costruito da un chirurgo ortopedico per Colleghi e pazienti
  • Contact

Ricerca Libera

Archivi

18 octobre 2008 6 18 /10 /octobre /2008 00:00

   
   
   
 Paziente di 19 anni, affetta da emiparesi sin con evidente vizio di intrarotazione e ipoplasia con accorciamento dell'arto inf. sin.
Notate come il piede sin sia equino rispetto al controlaterale, per retrazione del t. di Achille, che era stato già operato altrove di allungamento molti anni prima.

   TC preoperatoria, che conferma il vizio rotatorio femorale
   Per prima cosa è stata corretta la retrazione del t. Achille
   ...e questo è il risulato intra-operatorio
   Poi abbiamo eseguito l'osteotomia derotativa con una nuova tecnica, che permette il carico fin dai primi giorni dopo l'intervento...
   ...si pratica una perforazione nella fossetta del piriforme vicino al gr. trocantere...
   si introduce un filo guida per il chiodo...
   sotto controllo ampliscopico
   si sceglie il livello dell'osteotomia...
   si seziona l'osso...
   si introduce il chiodo...
   che viene bloccato prossimalmente con una vite cefalica...
   e distalmente con un'altra vite dopo aver corretto il vizio rotatorio...
   Così l'arto riesce a muovere in maniera equilibrata sia in extrarotazione che in intrarotazione.
  tutta la correzione è stata fatta con soli 3 piccoli fori che vengono chiusi con filo riassorbibile, che non necessita di rimozione.
   si applica quindi il gesso per mantenere la correzione del tendine di Achille (per l'osteotomia non sarebbe necessario perchè il chiodo permette il carico immediato).
Rispetto alle altre tecniche classiche la nostra tecnica ha i vantaggi
  1. di una perdita ematica molto inferiore,
  2. di una incisione cutanea molto più piccola
  3. di permettere il carico immediato
  4. di evitare i rischi di una ipotrofia muscolare da immobilizzazione, importante nei pazienti affetti da paralisi cerebrale infantile o da spina bifida.
   
   
   
   
   
   
   
   
   

Partager cet article

Repost 0
Published by sandro - dans Arto inferiore
commenter cet article

commentaires